ITE GIAMBATTISTA BODONI – PARMA

Rebel Constellation: ragazze e ragazzi dal mondo a Parma

Direttamente da Nepal, Tunisia, Grecia, Albania, Moldavia e Ghana, i ragazzi della 2D del Bodoni di Parma sono come stelle di una costellazione ribelle. 

Ragazzi unici, uniti dalla loro diversità in una comunità all’insegna dell’inclusione. Un evento guidato dall’aggregazione e dalla partecipazione attiva dei giovani, per tornare ad essere parte integrante della società.  La creazione di un murales, la messa a terra di un albero, lo spazio gastronomico “Cucine del Mondo” sono solo alcune delle proposte di questa costellazione di ragazzi, che vogliono gridarci in coro: “la speranza siamo noi e noi siamo responsabili del futuro”.

ISTITUTO TECNICO COSSA - PAVIA

Cossa c’è in città: alla riscoperta della socialità

Distanziamento sociale, assembramenti, lockdown, sono tutti termini entrati nella nostra quotidianità da due anni a questa parte. Aspetti ormai parte di una normalità fondamentalmente anormale, un loop dal quale i ragazzi della 5ARP dell’istituto Cossa di Pavia vogliono uscire. Celebrare la convivialità e la condivisione, in un evento in nome della socialità: questo è l’obiettivo dei ragazzi pavesi. 

Musica, sport e cibo saranno la base fondante di questa giornata, programmata per essere inclusiva per ogni esigenza specifica. Il tutto impreziosito da un video testimonianza della crisi pandemica; periodo indelebile da superare al più presto, per tornare finalmente ad una normalità sociale e condivisa.

ITIS LEONARDO DA VINCI – PARMA

Lo sport come riscatto per un nuovo inizio

Dopo anni di isolamento e inattività, i ragazzi del Da Vinci di Parma, ci accolgono in un evento all’insegna dello sport e della riscoperta della condivisione. Non un semplice torneo, ma un vero e proprio evento sportivo, con tanto di DJ set, buffet e gazebo di accoglienza aperto alle scuole superiori della città. Dal basket, alla pallavolo, al calcio, i partecipanti potranno sfidarsi in un pomeriggio di condivisione e sportività alla Cittadella di Parma. 

Un evento che rimette in primo piano lo stare insieme in modo sano per cercare di trovare una nuova normalità, in una giornata organizzata dai giovani per i giovani.

ITS FERMI EREDIA – CATANIA

Smile day: caccia al sorriso

Dalla collaborazione e dinamicità dei ragazzi catanesi dell’istituto Fermi Eredia nasce un progetto di socializzazione aperto alla cittadinanza, definito da giochi a squadre e da una caccia al tesoro. Una giornata di festa per ritrovare quei rapporti di condivisione da tempo persi. Una caccia al tesoro in grado di coinvolgere bambini di tutte le età ad una partecipazione consapevole e autonoma per una giornata di condivisione dopo il lungo periodo di isolamento in cui hanno vissuto i ragazzi. 

Non una semplice caccia al tesoro, ma una caccia al sorriso: un evento cittadino in grado di donare gioia e serenità.

ISTITUTO STEFANELLI – MONDRAGONE

Mondragone non solo mare: una bellezza da riscoprire

Mondragone, Caserta, Campania: un comune una volta curato e pieno di turisti, diventato oggi simbolo di degrado e stato d’abbandono. Sporcizia, cocci di vetro, insegne cadenti fanno ormai parte della quotidianità dei ragazzi dell’istituto Stefanelli. Loro però hanno deciso di non rimanere fermi a guardare, ma di dimostrare che è sempre possibile cambiare in meglio se solo lo si vuole. 

È cosi che hanno deciso di organizzare un evento per la riscoperta di questa città, attraverso un momento conviviale organizzato sul lungo mare mondragonese. Il tutto sarà abbellito da musica dal vivo e da un buffet di piatti tipici, per la valorizzazione della cultura gastronomica locale. Insomma, un momento di riscoperta e rivalutazione, per passare finalmente dal degrado alla rinascita.

LICEO SCIENTIFICO GIOVANNI MARINELLI - UDINE

Festa da Capa: la rinascita dell’arte

Sei ragazze udinesi, un evento, un obiettivo: ridare voce alla loro creatività soffocata. È stato proprio il lockdown la causa di questa pausa, uno stop alle passioni, all’espressione artistica, alla relazione con gli altri. È cosi che le ragazze del liceo Giovanni Marinelli vogliono dare il loro contributo, organizzando un evento culturale, in nome di una rinascita dell’arte. 

Cinque padiglioni con cinque forme artistiche diverse saranno solo il punto d’inizio di questa giornata. Teatro, fotografia, danza, canto e preludio sono le aree dove i ragazzi possono dare sfogo alla loro fantasia e alla loro creatività, in una libertà artistica finalmente ritrovata.